Cos'e' il Trucco Permanente

La definizione, ovvero "Cosa significa Trucco permanente" e' tecnicamente e formalmente, l'introduzione meccanica di pigmenti bioriassorbibili nel derma, attraverso un ago non cavo. In altre parole il trucco permanente e' come se fosse un classico tatuaggio ma fatto sul viso, con "colori" differenti e attraverso un'attrezzatura differente, tutto qui! Oggi giorno sono rarissime le cause di allergia a questi colori! Attualmente, infatti, vengono impiegati prodotti altamente controllati e conformi alle vigenti norme in materia. Il livello tecnico-qualitativo si e' alzato molto, quindi rivolgendosi ad un professionista e in uno studio abilitato e autorizzato dall'Asl, si puo' stare tranquilli e godersi i grandissimi vantaggi che il trucco permanente offre!

In cosa consiste

La seduta di trucco permanente si divide in 3 fasi: La progettazione, le linee di riferimento, e la realizzazione. La seduta ha una durata complessiva di circa 2 ore

1 - Progettazione:

Si disegna con un feltrino sterile la forma del sopracciglio, bocca o contorno occhi che si vuole realizzare. Qui l'operatore e il cliente si accordano su come dovra' essere il trucco permanente. Di solito l'operatore propone inizialmente qualcosa su cui poi ragionare. Finita questa fase il cliente dopo essersi guardato attentamente allo specchio da' l'approvazione, quindi il via all'operatore che parte con la seconda importantissima fase del trucco permanente.

2 - Linee di riferimento:

L'obiettivo di ogni operatore dovrebbe essere quello di garantire massima corrispondenza tra la progettazione e il trucco permanente finale. Questo tipo di difficolta' puo' essere superata facendo un passaggio con il dermografo attorno alla progettazione, utilizzando un colore chiaro e una pressione moderata. Cosi' facendo si crea quello che in gergo viene definito "contorno epidermico" ossia una sottile linea tracciata sull'esatto perimetro della progettazione. A questo punto si puo' cancellare la progettazione, senza aver paura di perdere i riferimenti esatti della forma appena sottoposta al cliente.

3 - Realizzazione:

Quando la zona e' pronta, si puo' effettuare la terza e ultima fase del trucco permanente, la realizzazione del lavoro vero e proprio. Infine si applica una pasta lenitiva post-trattamento e si comunicano al cliente tutte le indicazioni da seguire per una corretta guarigione della dermopigmentazione.
Alla fine e nei 10 giorni successivi al trattamento di trucco permanente, il lavoro apparira' piu' scuro di quanto stabilito inizialmente, ma cadute le pellicine e terminata la guarigione, il colore tornera' quello stabilito insieme all'operatore prima del trattamento.

Quanto dura il lavoro?

Come indicato in precedenza, nessuno puo' stabilire quanto durera' il tuo lavoro di trucco permanente. Dipende da troppi fattori. Di seguito l'elenco quali sono i piu' importanti:

- Il potere di fagocitosi nell'individuo
- L'eta' dell'individuo (fattore complementare al precedente)
- Il potere di cicatrizzazione post-trattamento dell'individuo
- Conformazione anatomica della cute dell'individuo
- Tempi di esposizione del trucco permanente al sole o a lampade abbronzanti
- Assunzione di farmaci tipo anticoagulanti e cortisonici

Per quanto detto si puo' a mala pena stabilire un periodo indicativo in cui il trucco permanente si manterra' dignitoso. Tale periodo puo' oscillare tra gli 8 ed i 12 mesi. Se si vuole arrivare ai 12 mesi e' bene mettere in preventivo una seconda seduta di rinforzo da effettuare a circa 50 giorni dalla prima seduta di trucco permanente. Altrimenti, senza rinforzo, e' difficile arrivare in buone condizioni anche all'ottavo mese. Ovviamente devi sapere che la scomparsa del pigmento sotto pelle e' graduale, non ti sveglierai una mattina senza trucco permanente! Per la totale scomparsa del lavoro possono volerci dai 2 ai 5 anni. Anche se il pigmento e' studiato per essere riassorbito completamente, puo' succedere che il lavoro di trucco permanente lasci un alone poco percettibile (quasi invisibile) sulla zona trattata ma nella stragrande maggioranza dei casi la zona tornera' come prima del trattamento. I tempi di totale scomparsa del colore sono maggiori per la bocca, e minori per sopracciglio e contorno occhi.
In soggetti con un'eta' avanzata, la scomparsa del trucco permanente non e' garantita perche' la fagocitosi (meccanismo di pulizia interno del corpo umano da sostanze estranee) e' molto rallentata.

Quando e' sconsigliato:

E' sconsigliato se affetti da herpes simplex o zoster, congiuntivite, debolezza del sistema immunitario, durante gravidanza, allattamento, infiltrazioni medico-estetiche, chirurgia plastica, chemioterapia, radioterapia, laserterapia, peeling, cicatrizzazioni in corso, patologie cutanee sulla zona da trattare, infezioni batteriche, virali o micotiche, diabete, emofilia, cardiopatia, hiv, anomalie cutanee.

Come prepararsi al trattamento:

Nella settimana precedente evitare l'esposizione prolungata ai raggi solari e trattamenti cosmetici esfolianti. Se necessario, rafforzare il sistema immunitario. Nelle 24 ore precedenti al trattamento non assumere medicinali a base di eccipienti stimolanti e/o fluidificanti del sangue.

Come curare il trattamento:

Nei 7 giorni successivi al trattamento detergere la parte utilizzando detergente neutro.
Non toccare ne' sfregare, evitare l'applicazione di creme cosmetiche, trucchi, latte detergente e vasellina.
Non esporsi a raggi solari diretti o lampade abbronzanti. Assolutamente da evitare sauna, piscina e mare.
Tenere pulita e idratata la parte, utilizzare creme specifiche e protezioni solari prive di alcool e profumi.

Come mantenere il trucco permanente nel tempo:

Applicare sempre sulla parte una protezione solare a schermo totale. Proteggere la zona dal contatto con acidi o laser. Effettuare controlli periodici presso l'operatore che ha effettuato il trattamento.

Trucco permanente alle labbra

Nel trucco permanente in genere, le labbra sono il trattamento che danno piu' soddisfazione alle donne sopra i 35 anni. L'effetto che si puo' dare non e' assolutamente artefatto e pesante! Non e' la classica riga scura sul contorno labiale! Quello e' un trucco permanente alle labbra fatto male, anzi malissimo! Un buon trucco permanente alla bocca si effettua con pigmenti molto naturali e, attraverso le nuove tecniche, il colore puo' essere sfumato dalla rima labiale verso il centro della bocca, cosi' come succede nell'applicazione di una matita da trucco.
L'effetto finale e' molto naturale e poco appariscente, quasi da non far vedere dove finisce il colore sotto pelle e inizia la vera mucosa labiale. Questo trattamento dona una femminilita' e una raffinatezza notevole. Si possono praticare anche effetti di luce, con pigmenti beige, al di fuori della rima labiale! Questo provochera' un maggiore effetto di voluminosita'.
Il trucco permanente labiale oltre ad essere un buon sistema per enfatizzare la bocca e dare maggiore risalto alla forma delle labbra, puo' essere usato anche per ripristinare qualche asimmetria dovuta a un vermiglione poco simmetrico, o a un arco di cupido non perfetto. A volte la non-simmetria delle labbra puo' essere causata anche da una dentatura non regolare. Nelle persone che soffrono di herpes, il trucco permanente puo' diventare la soluzione al contorno labiale frastagliato, o in alcuni casi totalmente sbiadito. Inoltre il tatuaggio alle labbra, e' molto utile a chi e' schiavo della matita. Questo trattamento conferisce, oltre che un bell'aspetto, tanta comodita', evitando scomode matite che si sciolgono e che "sbafano", oppure a donne con qualche problema di vista il trucco permanente consentira' di disegnare la forma della bocca una volta per tutte, e in compagnia di un operatore competente cha aiutera' nella scelta.
Nel tatuaggio labiale la seduta di rinforzo, da effettuare dopo circa 50 giorni dalla prima seduta, assume un'importanza fondamentale. Oltre che rinforzare il lavoro svolto nel primo incontro, il rinforzo servira' anche a rifinire e omogeneizzare l'effetto di sfumatura verso il centro della bocca. Questo perche' nel tatuaggio alle labbra ci sono tre differenti tessuti che vengono trattati, il derma, la mucosa e la zona di transizione o vermiglione. Queste tre condizioni differenti provocheranno tre risposte differenti, che vanno perfezionate nella seconda seduta. Spesso la seconda seduta serve anche per ripristinare i danni provocati dall'insorgere di un herpes post-trattamento, che andra' inevitabilmente a far scomparire il colore spinto sotto pelle. Questo fenomeno potrebbe rovinanare la continuita' della linea del contorno labbra tatuate.

Trucco permanente alle sopracciglia

E' il re di tutto il trucco permanente praticabile su un viso perche' puo' regalare i "cambiamenti" piu' belli ed evidenti ma perfettamente naturali. Basta con quelle brutte forme innaturali altissime e scure che si vedono spesso in giro, oggi si possono praticare delle tecniche tridimensionali, effetti pelo che ricreano molto verosimilmente l'effetto di un normalissimo sopracciglio.
Si tracciano piccoli trattini, leggermente curvi e in direzione dei propri peli. Queste "lineette" vanno fatte con differenti colori, toni piu' chiari e piu' scuri, fino a creare delle illusioni ottiche che permettono al trucco permanente di nascondersi ottimamente tra i tuoi peli esistenti. Il segreto e' disegnare la nuova forma non molto spostata dalla tua originale, cosi' da garantire una corrispondenza esatta tra la mimica del tuo volto e i tuoi stati d'animo.
Oltre alla creazione di una splendida nuova arcata sopraccigliare, si puo' praticare anche un effetto luce sotto l'angolo esterno del sopracciglio, ed enfatizzare il cosiddetto punto luce. Questo creera' un fantastico aumento dalla luminosita' dello sguardo, aprendo l'occhio e sottolineando la linea inferiore del sopracciglio.
Il tatuaggio alle sopracciglia si rivolge non solo alle persone con un diradamento sopraccigliare, ma anche a soggetti affetti da alopecia, o albinismo, individui con cicatrici sul sopracciglio o con forti asimmetrie delle arcate sopraccigliari, persone ustionate o piu' semplicemente a soggetti che desiderano avere sempre una leggera traccia che li guidi nella depilazione a pinzetta delle proprie sopracciglia, evitando la possibilita' di sbagliare tirando peli in eccesso.
Se ben fatto questo e' un trattamento che possono praticare tutti, uomini o donne, giovani e meno giovani.
Le sopracciglia tatuate purtroppo sono quelle che nel trucco permanente hanno la durata piu' breve. Si consiglia di fare subito una seduta di rinforzo dopo circa 50 giorni, solo cosi' si potra' ottenere un colore omogeneo e corrispondente a quello scelto!
Stessa cosa per le tecniche a pelo, piu' naturali, ma piu' delicate e difficili da realizzare.
Dopo la seduta di rinforzo, il tuo sopracciglio puo' rimanere dignitoso per piu' 8 mesi. Qui e' molto facile che gia' dopo meno di 2 anni il colore immesso scompaia quasi totalmente.

Alcuni Esempi

Eyeline

Eyeline

Eyeline

Sopracciglia

Sopracciglia

Sopracciglia

Sopracciglia

Sopracciglia

Sopracciglia

Sopracciglia

Sopracciglia

Sopracciglia

Labbra