Cura del Tatuaggio

Il tatuatore a fine lavoro mettera' uno strato di vaselina e avvolgera' il tattoo con la pellicola. Rimuovere la fasciatura dopo circa 2 ore e lavare con acqua tiepida e sapone neutro. Asciugare tamponando, se possibile non ricoprire piu' con alcun bendaggio. In caso si ritenesse necessario coprirlo, stendere un abbondante strato di crema e coprire con un fazzoletto di carta o un tovagliolo. Meglio evitare materiali di tessuto o le garze perche' si attaccano al tatuaggio ed e' piu' difficile toglierli senza danneggiare la cute, mentre i fazzolettini basta bagnarli per rimuoverli senza problemi o dolori. Niente lana a contatto con la pelle. Lavare tutti i giorni con acqua tiepida. Applicare uno strato di crema (meglio se apposita per tatuaggi). Continuare a metterla per almeno 3 volte al giorno per 3 settimane. Non utilizzare vaselina e pellicole per ricoprirlo. Il tatuaggio non deve mai essere secco quindi e' consigliato portarsi dietro la crema quando si esce e controllarlo spesso in modo da poter intervenire con la pomata quando si renda utile. Se viene curato adeguatamente non si formera' alcuna crosta ma una pellicina che col tempo verra' via da sola. Se dovessero formarsi delle crosticine state molto attenti a tenerle idratate. Il tatuaggio creera' del prurito, NON GRATTARE!!!! Per alleviare un po' si puo' passare leggermente il palmo della mano o dare dei piccoli schiaffetti. Indossare indumenti puliti, comodi e meglio se di cotone. Durante il primo mese evitare sole, cloro, acqua salata e saune. Dopo la guarigione non si hanno piu' accortezze particolari da seguire sebbene e' comunque consigliato mettervi una crema protettiva in caso di esposizione al sole per difendere il colore dallo scolorimento.